In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Cerca

Lingua sito

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Login

banner3
banner4

Dopo un lavoro di tre mesi di letture e lavoro a contatto con gli autori Indie è il momento di fare un bilancio di questo variegato universo e di fare il punto anche sulla situazione dell’editoria digitale nazionale e internazionale.

.

 

Tre mesi fa, la Redazione di LeggereOnlineNews ha iniziato un lavoro massacrante e in totale volontariato: prendere in esame lo Stato dell’arte del Self Publishing in Italia.

Come ha fatto? Sporcandosi le mani. Nel modo più diretto possibile: leggendo il lavoro e, soprattutto, incontrando gli autori Indie disposti a confrontarsi con loro.

L’idea è nata come una specie di ribellione: su quotidiani e riviste specializzate, cartacee o online, vengono pubblicati recensioni di soli libri cartacei e, nelle note bibliografiche fornite in calcio a questi articoli la versione digitale (l’e-book), anche se disponibile, non era mai citata. Perché?

Adesso, a distanza di tempo e di letture, la Redazione propone un primo bilancio che non si limita ai Self Publisher ma fa il punto su ciò che sta accadendo nell’universo dell’editoria digitale, a livello nazionale ma anche internazionale.

Per leggere l’analisi completa, seguire il link →

self-publisher

 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna