In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Cerca

Lingua sito

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Login

banner3
banner4

Per la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza maschile contro le donne NoiNO.org propone tante iniziative per coinvolgere il pubblico maschile, soprattutto giovane.

.

 

Quasi 6.000 sono gli uomini iscritti alla community e oltre 16.000 le persone, uomini e donne, che seguono il progetto su facebook. Crescono le adesioni a NoiNo.org, la campagna contro la violenza sulle donne rivolta agli uomini, promossa dal 2012 dalla Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna in collaborazione con l'associazione Orlando, e ideata dalle agenzie Comunicattive e Studio Talpa, che l'8 marzo 2014 ha ricevuto la targa di rappresentanza della Presidenza della Repubblica, per aver coinvolto proprio gli uomini sulla necessità di isolare, condannare e rigettare ogni forma di violenza maschile sulle donne.

Il lavoro è ancora lungo: il recente rapporto "Rosa Shocking 2. Violenza e stereotipi di genere: generazioni a confronto e prevenzione", condotto da WeWorld, insieme a Ipsos Italia, mostra i giovani dai 18 ai 29 anni ancora troppo pocoWeWorld Rosa Shocking Rappo coinvolti e consapevoli del fenomeno della violenza sulle donne. Come chiamarli in causa in prima persona?

 

NoiNo.org propone diverse iniziative legate al 25 novembre, giornata internazionale per l'eliminazione della violenza maschile contro le donne, un'occasione utile per coinvolgere quel pubblico maschile, soprattutto giovane, che normalmente non viene raggiunto dall'informazione sul tema. Le modalità scelte sono quelle più vicine al linguaggio dei ragazzi e delle ragazze: la musica e il teatro.
In occasione del concerto di fine tournée de Lo Stato Sociale, che si è svolto a Bologna sabato 21 novembre al Paladozza insieme alle band The Bluebeaters, Brunori Sas, Tre Allegri Ragazzi Morti, 99Posse, Altre di B, L'Orso e Costa!, Ducan Dance Project e Max Collini (Offlaga Disco Pax), i musicisti "ci hanno messo la faccia" aderendo alla community di NoiNo.org, una presa di posizione che, grazie anche alla presenza di un info-point di NoiNo.org, ha permesso di raggiungere i tanti partecipanti al concerto.

Inoltre in linea con il progetto formativo NoiNo.org Lab - a scuola contro la violenza sulle donne, il lavoro all’interno delle scuole superiori realizzato negli anni precedenti in alcune scuole di Bologna, in collaborazione con la Casa delle Donne per non subire violenza di Bologna, NoiNo.org ha organizzato per il 4 dicembre un evento speciale riservato a circa 130 studenti e studentesse delle classi IV e V di alcuni istituti superiori di Bologna, che parteciperanno gratuitamente ad Amore MIO, uno spettacolo di teatro forum della compagnia romana PartecipArte, che mette in scena il tema della violenza nelle relazioni intime attraverso tecniche di teatro interattivo.

Infine NoiNo.org ha contribuito a divulgare le iniziative avviate dai Comuni dell’entroterra bolognese, come il progetto "Scatole rosse", che vede nei comuni del distretto culturale di San Lazzaro (Pianoro, Loiano, Monghidoro, Monterenzio, Ozzano e lo stesso San Lazzaro) la presenza di tanti contenitori fisicamente disseminati nei luoghi pubblici delle città e una casella email dedicata in ogni comune, per "raccogliere testimonianze, riflessioni, citazioni o anche un sogno o una speranza", pensando soprattutto ai concittadini maschi. Alcuni dei contributi verranno letti durante i Consigli Comunali dedicati al tema in ciascuna città. Tante sono poi le iniziative legate al 25 novembre che vedono la presenza di NoiNo.org e uniscono l'Italia intera nel costruire una risposta forte e concreta per contrastare la violenza di genere.

L’elenco completo lo trovi sul sito di NoiNo.org 

 

LO-STATO-SOCIALE-per-NoiNo

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna