In ottemperanza alla direttiva UE sulla riservatezza, ti informo che questo sito usa i cookie per gestire autenticazione e navigazione e per altre funzioni di sistema. Cliccando su Acconsento accetti la registrazione di questi cookie nel tuo computer. Se non accetti, alcune funzioni del sito saranno inibite - A cosa servono i cookies? Clicca per scoprirlo

Hai deciso di non utilizzare i cookies. Questa decisione puo' essere cambiata

Hai accettato di salvare i cookie sul tuo pc. Questa decisione puo' essere revocata

Cerca

Lingua sito

English French German Italian Portuguese Russian Spanish

Login

banner3
banner4

Forse alla base c'è sempre il Business... Non allarmatevi: nessuno ha intenzione di preoccuparsi per la vostra salute. La molla a muovere è questa: i fumatori, per quanto "incalliti" a sentire dei anni che provoca il fumo, ogni tanto provano a smettere, e ogni tanto qualcuno ce la fa...

.

 

... E questi sono tutti clienti persi...
Allora che si fa?
Qualcuno si inventa la "sigaretta elettronica" che bene di sicuro non fa (almeno al portafoglio) e al resto non è ancora accertato, ma qualcun altro (tipo Philip Morris) investe in ricerca e propone altro. L'importante è mantenere la dipendenza, i clienti...
Così, se abitate a Milano, in questi giorni potrà capitarvi di vedere messa in vendita un'"alternativa" alla vostra classica amatissima sigaretta, ideata da una delle major del tabacco, la Philip Morris appunto.
C'è da notare che l'iQos, questo il nome del "nuovo tabacco" non è certo che non nuoccia alla salute... Analisi e verifiche si concluderanno tra qualche mese :) ...
Per informazioni e dettagli c'è un articolo pubblicato su → Wired


fumare

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna